Roma,13.07.2016. A sentire i media, il tragico incidente avvenuto in Puglia e’ dovuto al binario unico. 

Non e’ cosi’. 
La maggior parte della rete ferroviaria italiana e’ a binario unico, 9.161 km su 16.764 km, il 54%. Collegare l’incidente al binario unico e’ fare disinformazione (non ci meravigliamo). Peraltro, i treni si scontrano anche su binario doppio. 
C’e’ stato un errore umano e c’e’, questo si’, il mancato adeguamento tecnologico della rete. Sono questi i due elementi sui quali indagare. 
Il resto sa di “montagna assassina”, “albero assassino”, “squalo assassino”, ecc., cioe’ offuscamento delle menti. 


Primo Mastrantoni, segretario Aduc