Mercoledì 03 l’incontro tra le AA/CC tra cui l’Associazione Codici – Centro per i Diritti del Cittadino ed il Ministro per lo Sviluppo Economico, Flavio Zanonato. Un’opportunità che consentirà all’Associazione di presentare una piattaforma di proposte per le politiche nazionali e per le amministrazioni locali utile a favorire un ambiente di condivisione tra politica e associazioni per il consumatore.

Energia, Autorità, riscossione tributi, carburanti e revisione delle società controllate sono solo alcuni punti che Codici tratterà nel corso dell’incontro.

Energia

1 Rivedere le politiche energetiche con l’eliminazione dei sussidi incrociati e delle voci inserite negli onori di sistema che porterebbero ad un risparmio di 5MLD di € per i consumatori. In particolare:

· eliminazione dei sussidi di finanziamento a Ferrovie dello Stato, per la dismissione delle centrali nucleari e per lo stoccaggio virtuale;

· Riorganizzazione degli incentivi alle fonti rinnovabili, passando dal sistema incentivante a quello basato sul risparmio.

2 Migliorare i Bonus Sociali ampliando la platea degli aventi diritto, aumentando significativamente i loro importi e semplificando le procedure amministrative.

3 Attuazione del meccanismo del Dibattito Pubblico previsto nella Strategia energetica Nazionale

Autorità

Per giungere all’eliminazione dei conflitti d’interesse, si propone:

1 l’introduzione di un nuovo codice etico, che stabilisca trasparenza alle riunioni di collegio con la pubblicazione audio/video delle stesse;

2 l’introduzione del registro degli incontri dei commissari, eliminando la possibilità del contatto individuale tra i rappresentanti delle Autorità e aziende o portatori d’interesse.

Inoltre:

1 Integrazione e coordinamento tra autorità. L’integrazione delle comunicazioni elettroniche, i processi di fatturazione, la qualità e i contenuti dei servizi agli utenti richiedono un maggior coordinamento tra le autorità di vigilanza e le organizzazioni dei consumatori. Attualmente esistono troppi modelli e tavoli di lavori separati sui singoli settori e sulle singole autorità.
Occorre, pertanto, promuovere l’intesa tra tutte le autorità di settore e le associazioni dei consumatori con un protocollo d’intesa unico da strutturare tra le parti.

2 Unificazione dei protocolli d’intesa attualmente esistenti tra AEEG, AGCOM, ANGCM, GARANTE PRIVACY e le AA/CC.

Riscossione tributi

L’associazione Codici ha presentato una Petizione Popolare alle Camere e al governo per chiedere la modifica delle norme in vigore, ai sensi dell’art. 50 della Costituzione, in materia di riscossione tributi:
1. rivedere il sistema di sanzioni fissando un tetto massimo non superiore al 20 % della somma dovuta;
2. rivedere il sistema d’ interessi applicati fissando un tetto massimo non superabile pari alla misura del’interesse legale;
3. prevedere che per il calcolo degli interessi (comunque denominati) venga utilizzato il sistema “all’italiana” con un piano di ammortamento semplice, ovvero senza alcuna capitalizzazione e con rate costanti pari al 50% di quota capitale e 50% di quota interessi;
4. ridurre tutti i costi e gli oneri aggiuntivi a quelli effettivamente sostenuti;
5. dichiarare impignorabile per crediti fiscali e/o tributari gli immobili destinati ad abitazione principale ;
6. limitare le iscrizioni ipotecarie per crediti non inferiori ad almeno il 40% del valore dell’immobile stesso;
7. limitare i fermi amministrativi sui mezzi lavoratori e di trasporto dei debitori per crediti non inferiori ad almeno il 40% del valore del mezzo.

Carburanti

Riorganizzazione del meccanismo delle accise con l’abrogazione delle accise precedenti al 2002

Revisione delle Società controllate

Riorganizzazione con obbligo di consultazione delle AA/CC degli enti sottoposti al controllo del MISE ove non già previsto