Tale pratica – spiega il Codacons – era stata definitivamente debellata non solo dalla legge di stabilità del 2014, ma anche dalle sentenze della Corte di Cassazione, in virtù dei danni prodotti a cittadini e imprese.
Ora, con il decreto legge n. 91/14 entrato in vigore lo scorso 25 giugno, il Governo Renzi ha reintrodotto l’anatocismo e quindi la possibilità per gli istituti di credito di capitalizzare interessi sugli interessi passivi già maturati.
“Si tratta di un vero e proprio regalo che il Premier Renzi fa alle banche a danno dei cittadini – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Attendiamo di conoscere i nomi dei Parlamentari che, in fase di conversione in legge del decreto, approveranno tale misura, in modo da poter pubblicare sul web l’elenco degli “amici” delle banche, e far conoscere ai cittadini i nomi di chi fa gli interessi esclusivi degli istituti di credito