Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Angelo M. Cardani, nella sua riunione odierna ha deciso di ritirare il provvedimento sui mercati dell’interconnessione su rete fissa in tecnologia IP sul quale la Commissione europea aveva espresso seri dubbi dando inizio alla cosiddetta “Fase 2”.

La decisione del Consiglio verrà tempestivamente comunicata agli Uffici della Commissione europea.
Contestualmente, il Consiglio ha stabilito di presentare entro breve una nuova proposta di disciplina dei servizi di interconnessione su rete fissa che riguardi sia la tecnologia IP sia la tecnologia TDM per gli anni 2013-2015.

Come di consueto, la nuova proposta di decisione sarà sottoposta a consultazione pubblica nazionale ed al parere della Commissione europea, con l’obiettivo di chiudere il provvedimento entro l’estate.