Dopo un periodo di stop le famiglie italiane tornano a risparmiare. La conferma arriva dalle colonne de Il Sole 24 Ore, che tra l’altro ha pubblicato numeri interessanti grazie ai quali si comprende come sia mutato nell’ultimo quinquennio l’orientamento e le preferenze dei connazionali relativamente alle modalità di protezione del proprio patrimonio e di investimento finanziario.

In buona sostanza, secondo Il Sole 24 Ore di Venerdì 31 ottobre 2014, gli italiani hanno in buona parte abbandonato il mercato immobiliare: se nel 2010 c’era un buon 70% di risparmiatori che investivano sul mattone, oggi sono circa il 24% del totale. Salgono invece gli investimenti per così dire più sicuri, vale a dire risparmio postale, obbligazioni e titoli di Stato. Complessivamente la percentuale di italiani che è tornata a risparmiare, sul totale, è salita dal 29% al 34%.

I dati sono stati resi noti dall’indagine Ipsos presentata venerdì scorso a Roma in occasione della Giornata del Risparmio, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, il Ministro dell’Economia, Piercarlo Padoan, ed il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli.