Una tassa occulta che pesa per poco meno di 37.000 euro su ogni cittadino italiano. Lo afferma il Codacons, commentando il nuovo record del debito pubblico registrato a maggio da Bankitalia.

“Ancora una volta Bankitalia registra una crescita del debito, che raggiunge quota 2.218 miliardi di euro – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Un aumento abnorme, che porta la quota di debito pubblico procapite al record di quasi 37.000 euro a cittadino, con una crescita pari a +390 euro a italiano in un solo mese”.

“Quanto fatto finora dai governi che si sono succeduti non basta, e i sacrifici richiesti alle famiglie non hanno prodotto alcun risultato – prosegue Rienzi –  La spesa continua ad essere elevata e gli sprechi persistono, nonostante gli annunciati  interventi di spending review di cui si sono perse le tracce”.