Fonte: azzurracancelleri.it
Ci lamentiamo sempre su quanto sia complicata la burocrazia e quanto oggi un posto di lavoro sembri irraggiungibile, eppure non è così. Prendiamo, ad esempio, Equitalia; non è per nulla quello che tutti vogliono farvi credere! Proprio per questo ho voluto presentare due interrogazioni su ciò che succede all’interno e attorno Equitalia e proprio oggi partecipo alla conferenza stampa sul lavoro svolto da me insieme ai miei colleghi di Commissione Finanze sul disegno di legge. Ciò che chiedo in una delle due interrogazioni fa riferimento proprio ai ruoli dirigenziali affidati a persone ormai indagate per reati gravi che incrementano quel processo sempre più veloce che si è innescato in tutti noi cittadini: la non credibilità della Repubblica italiana.

In particolare chiedo se il Ministro dell’Economie e Finanze abbia posto in essere provvedimenti che non provochino più danno erariale e soprattutto se in conseguenza della posizione ormai critica di diversi dirigenti di Equitalia non sia il caso di provvedere ad un azzeramento dei vertici. Nel particolare mi sono occupata del caso riguardante Salvatore Fedele, funzionario di Equitalia Sud arrestato il 9 aprile insieme ad altri per corruzione, concussione, bancarotta fraudolenta, riciclaggio quindi persona già nota alla magistratura e ad Equitalia, sospeso ma successivamente reintegrato al lavoro; i magistrati nonostante tutto evidenziano comunque l’aria illegale che si respira in Equitalia a tutti i livelli. E se lo dice la magistratura io mi fiderei!

E’ notizia di questi giorni anche l’arresto di Nicola Cosentino, ex deputato, del fratello e di altre persone a lui vicine che pare appartengano ad un clan camorristico tra cui Giovanni Adamiano. A quest’ultimo, Nicola Cosentino promise un posto di lavoro per il figlio Vittorio che in effetti risulta essere funzionario di Equitalia nonché giocatore calcistico della squadra Equitalia, secondo marcatore nella Coppa Fisco e pure docente della LUISS. Non ho potuto fare a meno di chiedere al Ministro dell’Economia e Finanze se tutto ciò fosse vero. Chi è Vittorio Adamiano? Lavora veramente in Equitalia? Magari negli uffici morosità che si occupa delle cartelle esattoriali con importo superiore ad un milione di euro, il posto adatto per un raccomandato da Nicola Cosentino? A questo punto mi chiedo e soprattutto chiedo a voi, se non sia il caso di fare un po’ di pulizia. Avanti c’è posto! – See more at: http://www.azzurracancelleri.it/ce-posto-per-tutti/#sthash.qn2vUQoT.dpuf