Spesso a nostra insaputa la privacy del cellulare può essere violata da molte persone che così hanno accesso a dati sensibili personali. Come evitarlo? Gli smartphone sono ormai oggetti di utilizzo quotidiano che hanno sostituito molti altri strumenti di comunicazione. Questo ha comportato però nello stesso tempo un aumento del flusso di informazioni che passano attraverso di essi, informazioni che a volte, anche senza volerlo, possono essere trafugate per scopi negativi.

Il primo pericolo riguarda il furto di identità che avviene con il furto materiale dell’apparecchio. Ma non è la cosa peggiore che può capitare, infatti si può incappare anche in onerose perdite economiche quando per esempio ci iscriviamo a offerte internet e servizi che richiedono di digitare il numero della propria carta di credito che viene così registrata su un database. Inoltre alcuni cellulari conservano automaticamente tutto ciò che viene digitato durante l’utilizzo, contribuendo alla diffusione di alcuni dati personali a nostra insaputa.

Come possiamo evitare tutto questo? I suggerimenti da seguire sono pochi e semplici. Per prima cosa attenzione alle chiamate, che sono spesso l’azione principale che svolgiamo con il cellulare: su tutti i dispositivi infatti si possono controllare tutte le chiamate in entrata ed uscita solo con poche mosse. Come detto sopra, poi, alcuni dispositivi salvano ciò che viene digitato durante le chiamate, mentre altri al contrario nel momento in cui si digita bloccano questa opzione.

Altro consiglio riguarda le annotazioni e le informazioni presenti sul cellulare. Attenzione a lasciare numeri o codici importanti come carta di credito o password del lavoro, perchè nel caso di furto queste credenziali potrebbero essere usate contro di noi. Lo stesso vale per i pagamenti via SMS, dove dobbiamo digitare il numero di carta di credito: è importante eliminare subito questa tipologia di messaggi per evitare di lasciare esposti dati così rilevanti.

Collegato a questo è da evitare anche l’annotazione di indirizzi o dati personali di persone conosciute o parenti: nelle mani sbagliate questo potrebbe rivelarsi un grande problema. Ancora, nel caso di vendita dell’apparecchio, ricordarsi di cancellare tutti i dati presenti al suo interno per evitare che questi vengano derubati. Il consiglio finale, e anche quello più facile da seguire, è quello quindi di avere una password o un pin da mettere a protezione di tutti i nostri dati, in modo da rendere più difficile già inizialmente il loro reperimento.

Fonte: supermoney.eu
posted by Luigi Gabriele