Smokie’s sulle affermazioni di Veronesi:
“Finalmente si torna a parlare con autorevolezza di e-cig evidenziandone il valore e l’aperto obiettivo di affossamento da parte del Governo”

Dopo il servizio delle IENE del 5 novembre 2013, che smaschera alcuni servizi propaganda di giornali pro consumatori, la questione sigarette elettroniche torna in auge, con le dichiarazioni di Veronesi e degli operatori di settore, messi a tappeto dopo la martellante disinformazione di questi mesi. Una disinformazione pare montata ad arte da chi ha interesse a farlo.

Per completezza di informazione lasciamo spazio alle dichiarazioni di uno dei principali brand di settore.

News Smoke Network Srl, produttore e distributore italiano di sigarette elettroniche presente sul mercato con il marchio Smokie’s, commenta attraverso il suo Amministratore Delegato Stefano Pozzi le importanti prese di posizione del Professor Veronesi sulla sigaretta “senza tabacco”, definita come non cancerogena e come possibilità per smettere o ridurre il numero delle sigarette tradizionali, prima causa di carcinoma polmonare, ed evidenziando il “remare contro” del Governo:

“E’ veramente confortante – dopo le innumerevoli illazioni da più parti sulla pericolosità dell’utilizzo della sigaretta elettronica e dopo la pressione da parte del Governo per affossare il nostro settore – sentire levarsi una delle voci più autorevoli nel panorama scientifico internazionale a difesa di un dispositivo che non è fumo e che va contro il fumo di tabacco. E’ altresì significativo e confortante che anche il mondo scientifico metta in luce il palese obiettivo del Governo di ‘remare contro’ la sigaretta elettronica e il suo mercato a difesa di evidenti ‘altri’ interessi, tassando in modo spropositato aromi paragonabili a quelli alimentari e addirittura le semplici batterie” ha dichiarato Pozzi.

@Doctorspinone