“Questi numeri dimostrano come i governi che si sono susseguiti negli ultimi anni abbiano fallito clamorosamente, dimostrandosi del tutto incapaci di risollevare le sorti del nostro paese – spiega il Presidente Carlo Rienzi – L’Italia si conferma fanalino di coda in Europa sul fronte del lavoro: peggio di noi hanno fatto solo Spagna, Grecia e Portogallo”.
“Il dato sulla disoccupazione avrà forti ripercussioni anche nel corso del 2014 sull’economia nazionale, perché senza lavoro si riduce il potere d’acquisto delle famiglie con conseguenze drastiche sul fronte dei consumi, delle imprese e dell’industria” – conclude Rienzi