Dal prossimo anno l’Educazione Ambientale sarà una materia obbligatoria, dalla scuola materna fino alla secondaria superiore. L’Adoc plaude a quest’innovazione, e chiede anche il ripristino dell’Educazione Civica come insegnamento regolare e obbligatorio.

“Inserire l’educazione ambientale come materia obbligatoria ci riallinea ai livelli d’insegnamento europei – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – una decisione che accogliamo con soddisfazione, che porta la scuola verso l’innovazione, verso l’attualità e l’attenzione al sociale. In questo senso auspichiamo anche un recupero, effettivo, dell’insegnamento dell’educazione civica, troppo spesso dimenticata e messa da parte.

Al contrario, crediamo che sia un insegnamento basilare nella formazione della coscienza civile e sociale di un ragazzo, in grado di dargli i fondamentali per vivere nella società futura, che necessariamente dovrà essere sempre più orientata al rispetto delle regole”.