La legge di stabilità varata dal Governo letta contiene un duplice regalo alle banche, che sarà ostacolato con tutti i mezzi legali dal Codacons.
Non solo infatti la manovra prevede la garanzia di Stato sui derivati a tutto vantaggio degli istituti di credito, ma introduce un enorme sgravio fiscale, grazie al quale viene ridotto da 18 a 5 anni l’arco di tempo in cui le banche possono dedurre le svalutazioni sui crediti. Un provvedimento che, secondo gli analisti, farà crescere gli utili degli istituti del 7% nel 2014 e dell’ 11% nel 2015, un regalo il cui valore è di circa 1,5 miliardi di euro tra il 2013 e il 2015.
“Ancora una volta il Governo Italiano decidere di mettere gli interessi delle banche davanti a quelli dei cittadini – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Il duplice regalo è inaccettabile e, come tale, in caso di conferma in Parlamento verrà impugnato dinanzi al Tar del Lazio. Il nostro scopo, infatti, è quello di arrivare alla Corte Costituzionale per far dichiarare illegittima quella parte della Legge di Stabilità che introduce sgravi fiscale alle già straricche banche”.