A ennesima ri-prova di quanto contano per la politica le associazioni dei consumatori in questo Paese(forse proprio per colpa delle Associazioni stesse), sulla legge di bilancio non sono state nemmeno audite, e alcune si sono risentite di questo fatto!

Adoc, Cittadinanzattiva, Codacons e Unc hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Letta: i consumatori hanno ruolo strategico, non possono essere esclusi dal confronto su temi cruciali.

Roma, 8 novembre 2013 – Adoc, Cittadinanzattiva, Codacons e Unc hanno inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta una lettera in cui esprimono il loro disappunto per non essere stati auditi nel processo decisionale della Legge di Stabilità.
“Esprimiamo il nostro rammarico al Premier Letta perché sulla Legge di Stabilità, che impatterà a fondo sulla vita dei consumatori, non sono stati ascoltati i pareri e le proposte dei consumatori – dichiarano i Presidenti delle 4 Associazioni – siamo convinti che il ruolo del consumatore avrà un peso sempre maggiore nelle politiche e nelle strategie economiche, siano esse nazionali che europee. Per questo rinnoviamo l’invito a riprendere la consuetudine di consultare le Associazioni dei consumatori, in qualità di rappresentanti dei diritti e degli interessi dei consumatori, al momento di assumere decisioni fondamentali per i cittadini”.

@Doctorpsinone