Il peperoncino e’ afrodisiaco. Nelle conversazioni, durante una cena, viene offerto, intero o macinato, questo frutto dell’omonima pianta di origine sudamericana e, con una occhiata e qualche commento, se ne sottolineano le proprieta’ afrodisiache. Ma e’ una leggenda metropolitana. La piccantezza del peperoncino e’ dovuta ad una sostanza la capsaicina (utilizzata negli spray urticanti) che e’ un vasodilatatore, cioe’ aumenta il flusso sanguigno, di qui leggenda di cui sopra.
Un consiglio per coloro che esagerano nel condimento: il piccante in bocca puo’ essere attutito da un sorso di latte freddo o, se proprio non si gradisce, un po’ di pane all’olio; l’acqua non serve.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc