Sono stati 163 i senatori che hanno detto sì al Disegno di Legge sull’omicidio stradale. Prima di rendere operativo il provvedimento bisognerà attendere solo il sì della Camera. Una volta approvato da Palazzo Chigi, il DDL consentirà di condannare eventuali pirati della strada fino a 27 anni di carcere.

Il premier Renzi ha salutato l’apprvazione con un tweet: «Abbiamo rispettato l’impegno con le famiglie». Secondo parte dell’opposizione, però, il Disegno di Legge adotta pene troppo severe. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, difatti, una volta arrivato alla Camera potrebbe essere modificato.

Capitolo pene: la massima, come sottolinea il quotidiano Capitolino, è pari a 27 anni «per chi guidando in stato di ebbrezza (con grado alcolemico superiore a 1,5) o sotto l’effetto di droghe uccide più di una persona e si dà anche alla fuga». Per quanto riguarda invece la patente, sono previste revoce da 15 a 30 anni.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO DI APPROFONDIMENTI PUBBLICATO SU IL MESSAGGERO.