Il ddl #Salvamedici potrebbe sollevare i medici coinvolti dalle loro responsabilità in questa ennesima tragedia.

Sono stati indagati per omicidio colposo sei medici dell’ospedale SS. Trinità di Sora.  La vittima è L.T., 34enne diversamente abile, deceduta sabato sera dopo il ricovero nel reparto di Chirurgia del nosocomio.

La donna, recatasi in ospedale lamentando forti dolori addominali, viene sottoposta ad una radiografia ed una tac che evidenziano una possibile occlusione intestinale. Necessita, dunque, di un consulto chirurgico, ma la lunghissima attesa, le costerà la vita.

La sorella si accorge del decesso e denuncia ai Carabinieri di Sora l’accaduto. La famiglia chiede sia fatta chiarezza sulle reali cause della morte e sulle eventuali responsabilità dei medici.

“Se il DDL #salvamedici venisse approvato, verrebbe eliminata ogni possibilità di ottenere giustizia. Sarebbe legittimata la negligenza dei sanitari e di conseguenza non sarebbe riconosciuta nessuna responsabilità.  Da chi sarà tutelato il cittadino? Di chi sarà la responsabilità per decessi che potevano essere evitati? Sarà possibile ancora ottenere giustizia? “  commenta Ivano Giacomelli del Codici.

Codici si costituirà parte civile nella vicenda.

Per fermare il #SalvaMedici cliccate QUI