La Cassazione conferma: “La responsabilità è del Comune”

In seguito alle forti piogge dei giorni scorsi che hanno messo in ginocchio la Capitale, sono state raccolte dall’Associazione Codici una serie di segnalazioni da parte di condomini che hanno subito ingenti danni ai loro garage.

Impianti fognari completamente da ripensare, lavoro di pulitura dei tombini e delle caditoie oltre che delle alberature da effettuare costantemente, anno dopo anno, in vista di episodi straordinari come l’ultima pioggia che ha colpito Roma, ma anche di semplici rovesci che comunque causano disagi ai cittadini.
Al di là di tale situazione a cui bisogna necessariamente porre rimedio, arriva una sentenza della Corte di Cassazione che tutela i cittadini.

La Cassazione, infatti, ha nuovamente confermato che «gli impianti fognari, da chiunque realizzati, una volta inseriti nel sistema delle fognature comunali, rientrano nella sfera di controllo dell’ente pubblico che, come custode, risponde, ai sensi dell’art. 2051 cod. civ., dei danni causalmente collegati alla cosa, salva la prova del fortuito».

Salvo l’ipotesi del caso fortuito, si conferma nuovamente il diritto a richiedere il risarcimento dei danni subiti a seguito di allagamento delle strade o dei locali adibiti a garage nei confronti del Comune proprietario delle condotte fognarie, in qualità di custode. Principio quest’ultimo confermato già nel 2009 dal Tribunale di Roma, con conseguente condanna del Comune di Roma, stante che «va affermata la responsabilità del Comune di Roma dovendosi escludere che rientri nel caso fortuito il provato scoppio del tombino per intasamento della fogna come attestato dalla relazione dei Vigili del Fuoco intervenuti nell’immediatezza sul luogo e confermato dal teste V. M. il quale, sul punto, ha affermato di avere visto che dopo la disostruzione dei tombini da parte degli addetti l’acqua defluiva regolarmente».

L’Associazione Codici resta a disposizione di tutti i cittadini che abbiano subito o dovessero subire in futuro danni relativi all’allagamento dei locali garage, al numero 065571996. Per maggiori informazioni rivolgersi a http://www.codici.org/.