Le donne devono essere consapevoli che le mammografie sono ancora il miglior strumento per lo screening del cancro al seno. Inoltre, devono sapere che i termogrammi e il test aspirato del capezzolo non sono sostitutivi delle mammografie. La mammografia è una radiografia del seno a basso dosaggio. Ottenere una mammografia è il modo migliore per scoprire il cancro mammario in fase iniziale, perche’ puo’ mostrare noduli al seno quando sono troppo piccoli.

È quanto sostiene la FDA americana. Negli ultimi anni la FDA ha approvato mammografi avanzati che eseguono in 3D la tomosintesi digitale del seno, una tecnologia che crea immagini trasversali del seno scattate da diverse angolazioni. Questi dispositivi forniscono immagini informative del tessuto mammario e sono utili per valutare il tessuto mammario denso. Il consiglio, comunque, e’ quello di rivolgersi al proprio medico e allo specialista.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc