Il Codacons chiede oggi le dimissioni del Sindaco Ignazio Marino, e lancia una azione collettiva in favore dei cittadini romani per l’annosa questione delle buche stradali, tornata alla ribalta dopo i forti temporali che hanno investito la città.

“La vicenda delle multe che vede coinvolto il Sindaco è irrilevante di fronte al degrado e alla sfacelo in cui versa la capitale – spiega il presidente Carlo Rienzi – La questione rischia addirittura di deviare l’attenzione da problemi molto più seri che riguardano i cittadini romani, come quello della raccolta rifiuti e della manutenzione stradale”.

Da quando Marino ha preso in mano l’amministrazione della città, si è registrato un progressivo peggioramento nella gestione della capitale, che trova i suoi esempi più evidenti proprio nei rifiuti che invadono vergognosamente tutti i quartieri, nell’invasione dei topi  in diverse aree della città e nello stato delle strade, dissestate e sempre più un pericolo per gli automobilisti, nonostante il sindaco avesse fornito rassicurazioni circa la definitiva risoluzione del problema.

Proprio in merito a tale ultima problematica, che in questi giorni sta assillando gli automobilisti con vere e proprie voragini apertesi a seguito degli ultimi temporali, il Codacons lancia oggi una azione risarcitoria collettiva in favore dei cittadini residenti a Roma, attraverso la quale gli utenti possono chiedere i danni per il cattivo stato del manto stradale e per le buche disseminate sull’asfalto. Compilando l’apposito modulo presente sul sito www.codacons.ittutti i romani potranno partecipare all’azione e costituirsi parte offesa nella denuncia presentata dall’associazione alla Procura di Roma, volta a contestare le omissioni dell’amministrazione comunale sul fronte della manutenzione stradale. Grazie a tale costituzione, sarà possibile chiedere il risarcimento danni da buca stradale, da 500 a 2000 euro a utente, anche in assenza di danni ad autovetture o motocicli, per i pericoli corsi e per la gestione errata dei soldi pubblici raccolti attraverso le tasse locali.

“Invitiamo gli automobilisti ad inviarci le foto di buche e voragini che incontrano percorrendo le vie della capitale – spiega Carlo Rienzi – Le immagini più significative verranno inserite in un servizio televisivo del Codacons Tv e commentante direttamente dai cittadini”.