Informeremo oggi stesso la Banca d’Italia presentando un esposto e faremo di tutto per garantire ai 17mila cittadini, coinvolti nella bufera delle Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli, di non perdere i risparmi di una vita. Abbiamo attivato anche una mail sportertellorisparmiatoricoop@mdc.it per ricevere segnalazioni e assistere i cittadini nella richiesta di comprendere l’accaduto e recuperare il loro denaro”.

Questo il commento del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) a proposito del buco delle Cooperative operaie, causato secondo la Procura della Repubblica da uno stratagemma di cessioni di immobili a società controllate dalle stesse, che avrebbe creato un buco milionario mettendo a rischio i risparmi di circa 17mila soci per un ammontare di 103 milioni di euro.

“Segnaleremo il “prestito sociale” delle Cooperative – conclude MDC – anche all’Antitrust per ingannevolezza del messaggio che assicura una garanzia di valore al risparmio dei soci totalmente smentita nei fatti. Messaggio peraltro ancora presente sul loro sito.”