Per il Codacons questo dato positivo è in realtà frutto di una illusione ottica, dovuta all’andamento particolarmente negativo delle erogazioni di mutui dal periodo pre-crisi ad oggi.

E la conferma arriva dai numeri: nel 2007 in Italia i mutui erogati per l’acquisto di un’abitazione ammontavano a 62,7 miliardi di euro – spiega l’associazione – nel 2013 le erogazioni sono state pari a 17,6 miliardi di euro, con un incredibile crollo del -72% in soli 6 anni.

Di fronte a  questi dati fortemente negativi, un incremento dei mutui del 20% nei primi tre mesi del 2014 non è interpretabile come la fine della crisi del settore immobiliare, anche perché se le erogazioni fossero ancora diminuite si sarebbero avvicinate allo zero. Crediamo che Governo e banche debbano lavorare ancora molto per aiutare le famiglie nell’acquisto delle abitazioni, aumentando il credito e migliorando le condizioni in favore dei cittadini.