Roma, 15 aprile 2014 – L’Adoc accoglie positivamente le nomine per i vertici di Enel, Eni, Poste, Terna e Finmeccanica, si è iniziato un percorso di professionalità distaccato dai metodi del passato.

“Accogliamo positivamente le nomine, riteniamo siano state designate professionalità opportune per ogni società – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc –bene anche la concretizzazione della parità di genere, legata principalmente a un discorso di professionalità. D’altronde, non vediamo quali possano essere gli ostacoli legati alla nomina di donne come amministratori delegati e presidenti se sono presenti indubbie qualità, in quest’occasione come in futuro. Apprezziamo anche la riduzione della annualità, in questo modo vi è l’opportunità di far esprimere al meglio le possibilità di ogni nominato e allo stesso garantire un giusto ricambio al vertice, in modo da assicurare una sempre maggiore qualità dei prodotti e servizi offerti. In ultimo crediamo che finalmente Moretti potrà realizzare il suo sogno, fornire alle Ferrovie treni di qualità in tempi rapidi per colmare i bisogni”.