Il 1 marzo 2015 ha preso il via il progetto SMART-UP che intende fornire ai consumatori vulnerabili gli strumenti e le conoscenze in materia di efficienza energetica per poter soddisfare le loro esigenze energetiche domestiche e pagare la bolletta energetica. SMART-UP è un progetto europeo approvato nell’ambito del programma H2020 nella tematica dell’Efficienza Energetica (il più grande programma EU di Ricerca e Innovazione con quasi 80 miliardi di euro di fondi disponibili in 7 anni, 2014-2020). Il progetto dura tre anni e vede la collaborazione di 5 enti provenienti da 5 paesi europei, coordinati dalla Francia, dove l’Italia è rappresentata dalla società AISFOR. In Italia, negli ultimi anni, la “povertà energetica” è diventata un importante fenomeno economico-sociale colpendo un numero crescente di famiglie che oggi soffrono di “fuel poverty” (povertà energetica), ossia hanno difficoltà a sostenere le proprie spese energetiche e stentano a soddisfare appieno le loro esigenze energetiche (come ad esempio non riescono a riscaldare in modo appropriato l’abitazione). SMART-UP si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza delle famiglie vulnerabili sui consumi energetici domestici (quanto e come consumano) e di aiutarle nell’adozione di nuove abitudini di consumo per essere più efficienti attraverso un processo di formazione ed informazione. Nei tre anni di progetto, in Italia AISFOR, in grande sinergia con gli operatori sociali e con le utilities energetiche, svilupperà le seguenti azioni: – Erogazione di corsi di formazione per i “frontline staff”, ossia installatori, operatori sociali e tutte quelle figure che assistono i consumatori vulnerabili. – Assistenza diretta da parte dei “frontline staff” formati alle famiglie vulnerabili per aiutarle a comprendere i loro consumi energetici, migliorare le abitudine energetiche ed anche valutare possibili azioni per consumare meglio anche grazie ad un corretto utilizzo degli smart meter Per maggiori informazioni scrivete a info@aisfor.it