#vivalitalia

#polettivialitalia

Non tutti sanno che l’AGI, agenzia giornalistica Italia è  l’agenzia giornalistica fondata dall’ENI e tutt’oggi ad essa collegata.

Da sempre i manager dell’una passano all’altra. Ma in questi anni, parlando di comunicazione e conflitti d’interesse, abbiamo puntato solo gli occhi su Mediaset e la solita famiglia Berlusconi(che almeno si sono fatti da soli).

Quello di avere dei media di proprietà e/o di proprio riferimento, non è solo un problema attuale, con le vicende note di Caltagirone ed altri. Da sempre chi ha potuto si è fatto il suo. Oltre ai giornali appartenenti ai partiti proprio con l’Eni è stata inaugurata la stagione dei giornali appartenenti alle aziende, prima come “House Organ” e poi come vere e proprie testate cosiddette indipendenti.

Ripeto niente di male o di illegale, anzi ci mancherebbe. Però nel periodo in cui le fonti e le notizie sono sempre più veicolate è fondamentale sapere chi sta con chi oppure chi appartiene a chi.

L’Agi è l’agenzia dell’ENI e non lo ha mai nascosto(del resto perché dovrebbe) se ci fate caso persino i colori e il layout del sito sono uguali tra quelli AGI ed ENI.

Ad esempio, sapete che l’altro giorno c’è stato una nuova esplosione a Sannazzaro de Burgondi a Pavia nello stabilimento ENI?

Se mettete sulla chiave di ricerca di AGi le parole “Sannazzaro  Eni“, scoprirete che la notizia non è stata nemmeno limitatamente riportata. Questa si che è indipendenza!

Vabbuò, ognuno comunica quello che vuole, perhè tutti abbiamo l’energia per farlo, ma non parlateci di trasparenza per favore.

La cosa che importa sono i contenuti. Oggi l’AGI ospita in diretta il Ministro Poletti.

Magari sarebbe l’occasione per chiedergli se pensa ancora che i giovani italiani è meglio che se ne vadano all’estero(tranne quelli, i soliti molti figli di,  che con il solito giretto riescono ad entrare nelle aziende di Stato) e se il fortunato figlio non sia il caso che si dimetta dopo lo scandalo Coop rosse!

@doctorspinone

COMUNICATO AGI

Viva l’Italia

Giuliano Poletti alle 12 in diretta web a ‘Viva l’Italia’

Lavoro, voucher, pensioni, giovani e lotta alla povertà: di questo e altro si parlerà con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ospite di “Viva l’Italia”, il format video di AGI con i protagonisti della politica, dell’economia, della cultura e della società civile. A partire dalle 12 in diretta web, Poletti si confronterà con il direttore, Riccardo Luna, e con i giornalisti di AGI.

Si parlerà della disponibilità del governo a modificare la normativa sui buoni lavoro, in attesa del referendum chiesto dalla Cgil, ma anche del tema pensioni alla luce delle recenti critiche da parte del presidente dell’Inps, Tito Boeri, sulla sostenibilità del sistema. Si ripercorreranno anche i nuovi strumenti messi in campo dall’esecutivo: dall’Ape, l’anticipo pensionistico che partirà da maggio, al part time agevolato, attivo da giugno 2016. Il ministro commenterà anche gli ultimi dati sull’occupazione, anche se non mancheranno riferimenti alla situazione politica generale del Paese. Il dibattito potra’ essere seguito in diretta su Facebook, Twitter, YouTube e sul sito www.agi.it.