“Una vergogna, l’ennesimo regalo del Governo Renzi alle banche”. Così il presidente Codacons, Carlo Rienzi, commenta il via libera definitivo del Consiglio dei ministri al decreto mutui.

“Ora le banche potranno vendere le case dei cittadini senza passare dal Tribunale – attacca Rienzi – Fino ad oggi la normativa tutelava la parte debole, ossia il debitore, prevedendo il ricorso al tribunale in caso di morosità sul mutuo, allo scopo di valutare le situazioni soggettive degli utenti. Le norme approvate oggi, invece, cancellano di netto le tutele previste dal nostro ordinamento, e porteranno enormi distorsioni al mercato, con i l43-matteo-renzimutuo che saranno concessi solo previa accettazione della clausola sulla vendita diretta dell’immobile”.

“Il rischio è una vera e propria emergenza abitativa, con migliaia di famiglie che rimarranno senza casa – prosegue Carlo Rienzi – Per questo impugneremo le nuove norme dinanzi la Corte Costituzionale, e chiediamo al presidente dell’Anci Piero Fassino di far aderire i comuni alla nostra battaglia legale”.