Continua la battaglia del Codici per sconfiggere la piaga della malasanità e degli errori medici. Sembrerebbe proprio un tragico errore, infatti, quello che ha portato alla morte di Valeria, una giovane donna di Palermo, stroncata da una dose di farmaco dieci volte superiore alla norma. Di seguito la vicenda: a Valeria, giunta al quarto e ultimo ciclo di chemioterapia, è stato introdotto nelle sacche di chemioterapia 90 milligrammi anziché 9 di Vinblastina. Uno zero in più che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe frutto non di un calcolo sbagliato, ma di una svista nella digitazione al computer della terapia. Un errore, raccontano i genitori della donna, del quale la stessa paziente si era accorta.

Oggi, presso il Tribunale Penale di Palermo, si è tenuta l’udienza per stabilire le responsabilità del personale sanitario, medico ed infermieristico. Gli imputati sono accusati di negligenza, imprudenza ed imperizia.
“Codici è stato ammesso parte civile nel procedimento – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici – Esprimiamo la massima soddisfazione per tale ammissione, ricordando che la battaglia dell’Associazione contro la malasanità e gli errori medici continua imperterrita senza sosta”.

Una battaglia lunga e complessa, anche contro tutti i disservizi e le inefficienze di un servizio sanitario che troppo spesso non riesce a rispondere alle esigenze dei cittadini. Tale battaglia richiede un confronto aperto tra cittadini, Istituzioni, operatori, esperti, associazioni ed organizzazioni che operano nel settore. E proprio da tale esigenza è nata l’idea di lanciare il Forum Codici “Sanità e servizio alla persona”, un luogo neutro e franco in cui confrontarsi, lanciare proposte, rivendicare il diritto alla salute. Per portare avanti, insieme, la battaglia contro la malasanità.

Tra i servizi offerti: lo Sportello segnalazioni dove i cittadini possono segnalare le criticità sia per mettere in risalto gli elementi negativi, sia per avviare un percorso di monitoraggio che renda la totalità dei soggetti responsabili delle proprie condotte, compreso il personale sanitario. Si può accedere al Forum “Sanità e servizio alla persona” direttamente dal sito di Codici www.codici.org dalla sezione “Forum Codici”. Per le emergenze è attivo lo sportello SOS Sanità segreteria.sportello@codici.org te. 06-5571996 attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Gli operatori raccoglieranno le segnalazioni e provvederanno a contattare direttamente la struttura sanitaria per segnalare le disfunzioni, ovvero, segnalare direttamente all’autorità giudiziaria i fatti.