Roma, 27 Marzo 2013. Il risparmio che si otterrebbe con l’abolizione dei Consigli Provinciali e’ di 111 milioni di euro: una briciola in confronto agli 800 miliardi di euro del bilancio pubblico nazionale. Non e’ questo il problema. Le Province si occupano prevalentemente di edilizia scolastica e di strade. Perche’ mai la Regione non potrebbe occuparsi di edilizia scolastica? Le strade sono di competenza nazionale, regionale, provinciale e comunale. Perche’ mai la Regione non potrebbe occuparsi di strade provinciali visto che i confini delle Province sono interni a quelli della Regione? Ecco, quindi, buoni motivi per abolire le Province: sono inutili. Gli enti intermedi, per i grandi agglomerati, sono le Aree Metropolitane, gia’ previste da una legge del 1990 (!!!) e mai attuate. Ci appaiono piu’ utili le Aree Metropolitane, visto che la separazione da un comune all’altro spesso e’ delimitato da un semplice cartello bifronte. Insomma, piu’ che un risparmio di denaro si tratta di attuare un risparmio di inutilita’.