Accogliamo con favore la decisione dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) di eliminare l’obbligo di prescrizione medica per l’acquisto della pillola Norlevo (nota anche come pillola del giorno dopo) per le donne maggiorenni.

Si tratta di un ulteriore passo verso l’ampliamento del diritto delle donne alla salute sessuale e riproduttiva e ci auguriamo che il provvedimento si traduca concretamente in una maggiore accessibilità alla contraccezione di emergenza.

Spesso nel nostro Paese si continuano ad attuare pratiche a dir poco retrograde: secondo recenti indagini e anche stando alle numerose segnalazioni che abbiamo ricevuto, capita di frequente che le pazienti si vedano rifiutare la vendita dei contraccettivi di emergenza. Ricordiamo che la legge stabilisce l’obbligo del farmacista di vendere i medicinali di cui sia provvisto, pertanto qualsiasi obiezione di coscienza al riguardo non è ammissibile.

E’ dunque fondamentale che il Governo metta in atto sia massicce campagne di informazione che interventi mirati ad arginare e contrastare comportamenti e fenomeni che ostacolino la piena applicazione della legge e il completo riconoscimento dei diritti delle donne.