IVASS e Banca d’Italia, hanno incontrato rappresentanti dei consumatori, delle imprese e degli intermediari assicurativi, delle banche e delle società finanziarie per discutere sul tema:

Polizze abbinate ai finanziamenti – Le linee di intervento dell’IVASS e della Banca d’Italia a tutela dei consumatori

Il Presidente dell’IVASS e Direttore Generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi ha introdotto l’incontro, poi coordinato dal Consigliere dell’IVASS Riccardo Cesari. I due Istituti, a seguito delle indagini condotte nei rispettivi ambiti di competenza, hanno riscontrato numerose criticità nella produzione e nella distribuzione di polizze assicurative abbinate a finanziamenti, che sono state illustrate dalle responsabili dei rispettivi Servizi per la tutela dei consumatori, Elena Bellizzi per l’IVASS e Magda Bianco per la Banca d’Italia. In particolare sono state rilevate:

  1. nella produzione (imprese di assicurazione): un’eccessiva standardizzazione delle polizze, in quanto viene confezionato un prodotto valido “per tutti”; la previsione di numerose esclusioni e limitazioni nonché periodi di “carenza” e/o ”franchigie” eccessivamente estesi e spesso cumulati tra di loro; la mancata o tardiva restituzione della parte di premio “non goduto”, in caso di estinzione anticipata del finanziamento. Infine, è stato accertato che, in molti casi, diverse garanzie costituiscono un pacchetto multirischio unico, con coperture “rotanti” in funzione dello status del cliente al momento del sinistro;
  2. nella distribuzione (banche e finanziarie): vendite “forzate” (la polizza, sebbene facoltativa, è imposta di fatto dalla banca/finanziaria come condizione per accedere al finanziamento); assenza di verifiche di adeguatezza della polizza alle effettive esigenze del cliente; scarsa informativa al cliente sulle caratteristiche, sui limiti e sul costo della copertura assicurativa.

Nel corso dell’incontro, IVASS e Banca d’Italia hanno riaffermato che nel mercato delle polizze abbinate ai finanziamenti è prioritario l’obiettivo della tutela del cliente e che una condotta corretta è nell’interesse di tutte le imprese, banche e assicurazioni.

I due Istituti hanno illustrato le possibili linee d’azione, richiamando anche le indicazioni fornite dagli Organismi internazionali, e hanno comunicato che intendono avviare approfondimenti su struttura e livelli dei costi delle polizze abbinate ai finanziamenti.

Sulla base dei commenti e delle proposte ricevute nel corso dell’incontro, i due Istituti forniranno specifiche indicazioni al Mercato, richiedendo il riallineamento dei prodotti e delle prassi di vendita alle linee indicate.