Nuova vittoria giudiziaria del Codacons sul fronte del risparmio. L’associazione dei consumatori e 18 risparmiatori che, attraverso il Codacons, erano intervenuti nel procedimento per gli appalti girati da Enav a Selex (controllata da Finmeccanica), sono stati ammessi ieri dal Tribunale di Roma in qualità di parti civili.
La vicenda è quella che vede coinvolti il manager Raffaele Rizzo e Guido Pugliesi (AD Enav), rinviati a giudizio dal giudice del Tribunale di Roma, dott.ssa Cinzia Parasporo.
Il Codacons e 18 risparmiatori hanno ottenuto il riconoscimento di parte civile nella vicenda, poiché soggetti danneggiati da irregolarità che hanno avuto forti ripercussioni sui titoli Finmeccanica, con conseguente danno economico per gli investitori. L’obiettivo del Codacons, attraverso l’intervento di parte civile, è quello di far ottenere ai risparmiatori il risarcimento monetario per le perdite subite nei confronti dei soggetti che saranno riconosciuti responsabili di misfatti all’origine della caduta dei titoli in Borsa.