Il Protocollo, che sostituisce il precedente del 22 febbraio 2011, rafforza il coordinamento fra le due Autorità al fine di rendere più efficace la tutela dei consumatori nei rapporti con le banche e gli intermediari finanziari. In particolare, il Protocollo intende favorire lo sviluppo della cooperazione attraverso:

‐ il coordinamento degli interventi istituzionali su settori di comune interesse;

‐ reciproche segnalazioni di casi in cui, nell’ambito dei procedimenti di rispettiva competenza, ciascuna delle due Autorità ravvisi ipotesi di possibili violazioni di competenza dell’altra;

‐ la costituzione di un gruppo di lavoro permanente sull’attuazione del Protocollo, al fine di promuovere il confronto su tematiche di comune interesse in materia di tutela dei consumatori nei rapporti con gli intermediari bancari e finanziari;

‐ lo scambio reciproco di documenti e informazioni sui procedimenti avviati da ciascuna Autorità nell’esercizio dei poteri indicati in premessa;

‐ il rilascio da parte della Banca d’Italia di pareri nell’ambito dei procedimenti relativi a pratiche commerciali scorrette avviati dall’Antitrust nei confronti di operatori del settore bancario e finanziario.

Entro un anno dalla data di sottoscrizione del Protocollo, le Autorità avvieranno un processo di revisione del documento, ferma restando la possibilità di concordare eventuali integrazioni e modifiche anche prima di questo termine.

Il documento può essere consultato sui siti www.bancaditalia.it e www.agcm.it.