Fonte Oipa Magazine

L’incontro è stata l’occasione per gettare le basi della collaborazione appena iniziata, dare inizio alle prime attività e individuare i temi sui quali concentrare i prossimi incontri

Si è svolto martedì 9 luglio 2013, il primo incontro dell’Osservatorio costituitosi con la firma dell’accordo quadro tra l’azienda Euro Service Spa e alcune tra le maggiori Associazioni dei Consumatori. Un’intesa, la prima nel comparto del recupero crediti, nata con l’intento di garantire ai consumatori maggiori tutele nel difficile comparto del recupero crediti, promuovendo la collaborazione e il confronto.
Hanno partecipato all’incontro Antonio Persici, Presidente di Euro Service Spa, unitamente ad altri esponenti dell’azienda, Gianluca D’Ascenzo di Codacons, Carmine Laurenzano di Codici, Massimo D’Andrea di Assoutenti, Alessandra Parisi del Movimento Difesa del Cittadino, Sara Bitetti di Confconsumatori.

Il tavolo di lavoro si è aperto con l’intervento del Presidente, Antonio Persici, che ha espresso la sua soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto, augurandosi che, dopo Euro Service Spa, anche altre aziende decidano di intraprendere una collaborazione con le Associazioni dei Consumatori per migliorare il proprio servizio e tenere nella giusta considerazione i diritti dei cittadini. “Auspico che il nostro accordo possa divenire un modello per tutta l’Italia. – Ha affermato Persici – Speriamo quindi che anche altre aziende seguano questa iniziativa volta al confronto e alla collaborazione. Un percorso comune per raggiungere insieme importanti obiettivi”.

Il primo incontro è stato per Euro Service Spa e Associazioni l’occasione per gettare le basi della collaborazione appena iniziata, dare inizio alle prime attività e individuare i temi sui quali concentrare i prossimi incontri.
Nel corso della riunione sono state visionate una serie di notizie riportate dai mezzi di comunicazionesul comparto del recupero crediti. Articoli che mettono sotto la lente d’ingrandimento le pratiche scorrette del settore, finendo per influenzare l’opinione pubblica e danneggiare la reputazione delle aziende che operano correttamente. Una situazione che necessità un cambiamento per restituire dignità a gli operatori che operano onestamente.
Euro Service Spa e Consumatori si sono trovati subito concordi nel sottolineare la necessità di riformare la normativa che attualmente regola il comparto. Una legge antiquata che, per regolarizzare efficientemente il settore, andrebbe aggiornata di pari passo all’evoluzione dell’attività. Le Associazioni si sono quindi rese disponibili per collaborare attivamente alla stesura della proposta di legge.

Il tavolo è stato, inoltre, l’occasione per presentare alle Associazioni dei Consumatori la nuova casella di posta elettronica di Euro Service Spa (consumatori@euroservicespa.com), interamente dedicata alle esigenze e ai bisogni di clienti e consumatori. Anche in questo caso i Consumatori si sono resi disponibili ad affiancare la società nella gestione delle segnalazioni che perverranno dai clienti e nella risoluzione di eventuali problematiche.
Stabilita, poi, la possibilità di indire incontri periodici tra la società e le Associazioni per redigere un documento, nel quale raccogliere una serie di case study che mettano in evidenza come gestire correttamente l’attività di recupero crediti.

Altri argomenti di discussione dell’Osservatorio sono stati: il rispetto della privacy; le modalità da seguire per l’individuazione del debitore; l’assenza di adeguate informazioni sui contratti che, molto spesso, i consumatori sono chiamati a sottoscrivere; l’individuazione di casistiche per meglio risolvere eventuali contenziosi tra debitore e creditore; la possibilità di collaborare per la stesura delle lettere di sollecito.
Il primo tavolo dell’Osservatorio si è concluso con successo, dimostrando la comunione delle vedute e di intenti tra Euro Service Spa e le Associazione dei Consumatori. Un percorso appena iniziato, ma che si spera possa condurre a risultati tangibili verso una politica del credito trasparente e attenta alle esigenze sociali.
Il prossimo appuntamento è stato fissato per il mese di settembre, quando Euro Service Spa e le Associazioni inizieranno la stesura del Codice Deontologico e il Protocollo di Conciliazione.

Il commento delle Associazioni dei Consumatori