A seguito dell’intervento dell’Antitrust, che ha sanzionato una società di recupero crediti per aver condotto in essere il suo operato in modalità aggressive a danno dei consumatori, l’Adoc sottolinea l’importanza di effettuare maggiori controlli e verifiche sui sistemi di riscossione del credito adottati dalle aziende.
“Apprezziamo l’intervento dell’Antitrust, come Adoc siamo sempre stati contrari a certi atteggiamenti aggressivi e intimidatori da parte delle società di recupero credito – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – anche per questo in passato abbiamo preferito evitare di stringere accordi conciliativi con alcuni operatori, temevamo questa conflittualità e incompatibilità di interessi tra consumatori e società. Fermo restando che un credito maturato deve essere saldato, siamo comunque contrari a forme di riscossione che vanno a danneggiare il consumatore. Per questo riteniamo fondamentale prevedere maggiori controlli e verifiche sui sistemi di riscossione adottati dalle aziende, spesso troppo penalizzanti i consumatori”.