Non poteva che scoppiare la polemica dopo che l’elicottero sul quale viaggiava il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha effettuato un atterraggio di emergenza e la notizia si e’ diffusa. Prendi i mezzi pubblici, dice qualcuno. Bene, vediamo quanto costa prendere i mezzi pubblici. Renzi dovrebbe prendere un autobus, dalla propria abitazione, per raggiungere Firenze e di qui con il treno Roma e poi palazzo Chigi. Seguiamo il percorso.
Scorta alla fermata dell’autobus con almeno due macchine di supporto. Pattuglie motorizzate lungo il percorso. La scorta lo segue fino al treno mentre la stazione ferroviaria pullula di agenti. Allerta lungo tutta la tratta ferroviaria con agenti in ogni stazione di transito. Arrivo alla stazione Termini di Roma dove si ripete le scena di quella di Firenze. Macchina con scorta fino a palazzo Chigi e pattuglie lungo il percorso.
Insomma, quanto costa spostarsi in elicottero e quanto con i mezzi pubblici? Quanto disservizio ai cittadini?
Ironizzare e’ facile cosi’ come propagandare altre scelte, come quella del presidente Mattarella, che a Firenze, per un incontro pubblico, e’ andato con i mezzi pubblici ma a Berlino, per un incontro pubblico, e’ volato con un aereo di Stato.
C’e’ sempre un purista piu’ purista degli altri che si erge a difensore della purezza.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc