Parteciperemo al funerale delle tasse sulla casa ma, prima di ogni cosa, Renzi dica come intende pagarlo questo funerale. Lo afferma il Codacons, commentando le dichiarazioni odierne del Presidente del Consiglio secondo cui il 16 dicembre, con il pagamento della seconda rata della Tasi, si dirà addio alle imposte sulle abitazioni.

“Facile fare annunci di questo tipo, più difficile trovare le necessarie coperture – spiega il presidente Carlo Rienzi – La cancellazione di Imu e Tasi per tutti, infatti, toglierà dalle tasche dello Stato e dei Comuni ben 25 miliardi di euro. Una ottima notizia per i contribuenti italiani, decisamente meno per le casse pubbliche, e se il Governo non individuerà le dovute coperture, la cancellazione di Imu e Tasi si trasformerà in un boomerang per i cittadini, attraverso un abnorme aggravio delle imposte locali per far fronte ai minori introiti garantiti dalla tassazione sulla casa” – conclude Rienzi.