Poi, il lavoro indefesso della commissione Affari Costituzionali ha partorito un’altra adunanza sul modello tedesco, dimenticando che la Germania e’ una repubblica federale mentre l’Italia non lo e’. Tra l’altro i Lander tedeschi hanno ampi poteri mentre, con la proposta in oggetto, i poteri delle regioni italiani diminuiscono. La discussione ora si concentra sull’immunita’, termine odiatissimo dal popolo, annullando, cosi’, gli effetti di una riforma che doveva dare il segnale del cambiamento (fasullo).
La riforma, a nostro parere, doveva avere due obiettivi: modificare le attribuzioni delle due Camere e diminuire il numero dei parlamentari. La soluzione era ed e’ semplice: modificare le funzioni di Senato e Camera e dimezzare il numero dei parlamentari. Si otterrebbe un Parlamento piu’ snello (473 parlamentari in meno) e piu’ funzionale.
La ministra Boschi si trova ora in un bel pasticcio dal quale ha pensato bene di prendere le distanze. Italiche virtu’.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc