Promuovere la collaborazione tra l’Amministrazione capitolina e le associazioni dei consumatori. Predisporre le Carte per la qualità dei servizi, garantire la comunicazione e le forme di consultazione per la tutela dei diritti di cittadini e consumatori. Il Protocollo d’intesa tra Roma Capitale, l’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali è stato oggi sottoscritto da Assoutenti e Codici che vanno ad aggiungersi alle undici associazioni che hanno già siglato il documento “varato” ad aprile 2015.

Il protocollo è stato firmato da Simona Costamagna, presidente di Assoutenti Roma, e da Ivano Giacomelli, segretario nazionale di Codici, insieme all’Assessora a Roma Produttiva, rapporti con le Associazioni dei consumatori e Città Metropolitana Marta Leonori e ai rappresentanti dell’Agenzia.

“Con le nuove adesioni rafforziamo la cooperazione tra Amministrazione e associazioni – spiega  Leonori -. E’ un passo in avanti in una strada già ben tracciata: il metodo della concertazione, del dialogo e del confronto garantisce una migliore tutela per i cittadini e ci aiuta a fornire migliori servizi in settori cruciali come i trasporti e l’ambiente. La voce dei consumatori è essenziale e grazie a questo Protocollo strutturiamo percorsi adeguati per coinvolgere i rappresentanti”.

“La possibilità che i cittadini-consumatori possano rappresentare i propri interessi senza intermediazione è un fatto storico – commenta Codici -. Roma Capitale è l’unica amministrazione in Italia ad aver fatto proprio e applicato il dettato della Finanziaria del 2008. I primi obiettivi, con la Carta dei servizi per i settori dei trasporti e dell’ambiente, rappresentano un ottimo punto di partenza”.

“Si tratta di un segnale di apertura verso le rappresentanze dei cittadini molto importante – aggiunge Assoutenti Roma – che indica il desiderio da parte dell’Amministrazione di voler dare un segno di cambiamento e di civiltà”.