Roma, 24.11.2016. Ridevamo quando si diceva che in Campidoglio c’era un marziano, l’allora sindaco Ignazio Marino, ora dovremmo piegarci in due dalle risate perche’ i marziani si stanno moltiplicando e ne abbiamo di sicuro due: la Sindaca, Virginia Raggi e l’assessore all’Ambiente, Paola Muraro.
Perche’ sono marziane? Perche’ all’invito del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, di individuare una discarica per la collocazione della “monnezza”, le due extraterrestri hanno risposto che puntano sulla raccolta differenziata.
Desideriamo spiegare che la scelta non e’ tra discarica e raccolta differenziata o tra inceneritore e raccolta differenziata ma tra raccolta differenziata e inceneritore o raccolta differenziata e discarica.
Visto che il presidente Zingaretti e la Sindaca Raggi hanno scelto di non fare l’inceneritore, salvo utilizzare gli inceneritori di altre Regioni o Stati europei, occorre trovare una discarica comunale, oltre a fare la raccolta differenziata.
Se qualcuno avesse dubbi, riportiamo alcuni dati mostrati durante il recente convegno de La Marianna (1):

Belgio: 1% in discarica, 55% riciclati e compostati, 44% inceneriti;
Danimarca: 1% in discarica, 44% riciclati e compostati, 54% inceneriti;
Germania: 1% in discarica, 64% riciclati e compostati, 35% inceneriti;
Olanda: 1% in discarica, 51% riciclati e compostati, 48% inceneriti;
Svezia: 1% in discarica, 49% riciclati e compostati, 50% inceneriti;
Austria: 4% in discarica, 58% riciclati e compostati, 38% inceneriti;
Italia: 34% in discarica, 46% riciclati e compostati, 21% inceneriti.

Come si puo’ notare, ad una alta percentuale di rifiuti inceneriti corrisponde un basso tasso  di spazzatura in discarica, mentre si mantiene, mediamente, sul 41% il riciclaggio e il compostaggio (Roma e’ al 42%).
Sostenere che si punta tutto sul riciclaggio significa prendere in giro i cittadini o essere, appunto, marziani.

(1) http://lamarianna.eu/index.php/il-piano-nathan-per-roma/

Primo Mastrantoni, segretario Aduc