Roma, 29 Aprile 2014. Topi a Roma? Si. La Capitale d’Italia non e’ esente dalla presenza di questo mammifero numeroso, prolifico e pericoloso. Quanti sono i topi a Roma? Si parla di milioni ma la cifra e’ indeterminata visto che la prolificita’ e’ elevata, circa 20 topini a femmina in un anno, e gli interventi di derattizzazione non sono incisivi. La malattia che puo’ essere trasmessa e’ la leptospirosi che puo’ provocare danni epatici, renali ed emorragie.
Il senso di ripulsa verso i topi accentua l’allarme nella popolazione romana anche se altri roditori, per esempio gli scoiattoli, suscitano simpatia. I motivi sono ovvi.
Per evitare il diffondersi dei topi occorre agire sull’igiene complessiva (quante volte vediamo i cassonetti stracolmi di rifiuti che rimangono per giorni in attesa dei “banchettanti”) e su una energico intervento derattizzante.
Sollecitiamo il Sindaco, Ignazio Marino: non e’ un bel biglietto da visita per i turisti la presenza di ratti per le vie e piazze cittadine e non e’ accettabile, per tutti, che animali pericolosi circolino indisturbati nella Citta’ Eterna.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc