Il Dipartitmento Sviluppo, Infrastrutture e Manutenzione Urbana fa presente al Codacons che l’accesso ai controlli sui lavori di manutenzione stradale è disponibile sul sito del Dipartimento e smentisce qualsiasi tipo di tutela di presunti segreti. È altresì vero che, sentita l’Avvocatura Capitolina,  è stata respinta la richiesta di accedere agli atti per consentire ai tecnici del Codacons di operare una valutazione e un confronto in sede di operazioni di laboratorio. La richiesta avrebbe istituito una sorta di controllo generalizzato dell’operato degli Uffici, compito che certo non spetta a un’associazione privata come il Codacons e che è del tutto estraneo alle finalità della legge sull’accesso agli atti. Il Dipartimento Sviluppo, Infrastrutture e Manutenzione Urbana, effettua  controlli a norma di legge sulla qualità dei lavori stradali, attraverso carotaggi e analisi di laboratorio. I risultati di tali controlli, effettuati a campione, sulla prima fase di manutenzione già conclusa, sono stati diffusi e sono consultabili sul sito del Dipartimento. Da essi risulta che tutti i parametri su qualità e quantità dell’asfalto sono nella norma. Lo comunica, in una nota, il Dipartitmento Sviluppo, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale.