MDC: “Ripartire dalla sanità per puntare su un futuro di legalità”

Nella giornata internazionale contro la corruzione anche il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) aderisce e rilancia la petizione di Libera “Obiettivo 100% per aziende sanitarie trasparenti”, libere da quelle forme di illegalità che sottraggono risorse preziose alla nostra salute.
Come si legge nel testo della petizione nel solo triennio 2010-2012, in Italia sono stati accertati reati nella sanità per oltre 1 miliardo e mezzo di euro, Libera chiede quindi il rispetto e l’applicazione in tutte le strutture ospedaliere della legge 190/2012 contro la corruzione e per la trasparenza, oltre che un impegno diretto di Assessori regionali e ai Direttori generali alla Sanità.
“Ripartire dalla sanità – dichiara il Movimento Difesa del Cittadino – come principio base di un sistema che punta sul benessere dei suoi cittadini per poi raggiungere tutte le altre realtà sociali, politiche ed economiche del nostro Paese. Da nord a sud sono tanti gli scandali che coinvolgono dirigenti e istituzioni e che hanno pesanti ricadute sui servizi di pubblica utilità. Puntare il futuro sulla legalità è una sfida che come rappresentanti dei diritti dei cittadini accogliamo con fiducia e che vogliamo sia una realtà radicata più che una conquista. Invitiamo tutti ad aderire e diffondere la petizione tra i propri contatti