Durissimo il Codacons dopo gli scontri registrati fuori dall’Olimpico in occasione della finale di Coppa Italia.
“Chiediamo pene esemplari che servano come deterrente per evitare in futuro episodi analoghi – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Troppo spesso istituzioni e mondo del calcio fingono sdegno di fronte a simili violenze ma poi di fatto non assumono alcun provvedimento per punire i responsabili ed impedire che fatti così gravi si ripetano”.
I gruppi ultras di tutte le squadre di calcio vanno sciolti in modo coatto con provvedimenti ad hoc da parte delle autorità competenti, e tutti i responsabili degli scontri vanno puniti con pene esemplari – chiede il Codacons – Le stesse società calcistiche coinvolte devono essere sanzionate e, se saranno accertate trattative con le tifoserie in relazione all’opportunità di disputare la partita di ieri, i soggetti pubblici responsabili dovranno essere rimossi con effetto immediato dai loro incarichi.
“E’ intollerabile lasciare ai tifosi la facoltà di prendere decisioni e gestire la sicurezza degli incontri di calcio – prosegue Rienzi – I gravi fatti di ieri dimostrano come tutto il sistema sia fallato, e come serva una riforma urgente per inchiodare tutti i soggetti coinvolti alle loro responsabilità”.