Seguici su

News

Servizi postali, raffica di multe da parte di AGCOM a Poste e Nexive

Pubblicato

il

Di seguito i principali provvedimenti sanzionatori sul settore postale di questa settimana.

E’ stata pubblicata la delibera la Delibera n. 62/18/CONS che irroga a Nexive S.p.A. una sanzione pari ad euro 10.000,00 per la violazione dell’art8, comma 3, lett. f) sempre della delibera n. 413/14/CONS  per aver ostacolato la possibilità di presentare i reclami on-line chiedendo preventivamente una registrazione al sito aziendale.

Al seguente link è stata inoltre pubblicata la Delibera n. 70/18/CONS che irroga a Poste Italiane S.p.A. una sanzione pari ad euro 15.000,00 per la violazione dell’art. 3, comma 1 dell’allegato A della delibera n. 184/13/CONS

e dell’art. 7, comma 5, dell’allegato A alla delibera n. 413/14/CONS  per la mancata gestione di 3 diversi reclami consegnati dagli utenti presso gli uffici postali.

Reclami

A tal fine si ricorda che tutti gli utenti possono presentare reclamo scritto presso gli uffici aperti al pubblico di ogni operatore e che, previo rilascio da parte dell’operatore di una copia per ricevuta, tale reclamo è anche necessario per avviare la successiva fase di conciliazione.

Una corretta gestione dei reclami dell’utenza è uno dei punti di riferimento per permettere all’Autorità di valutare il grado di efficienza del settore e il livello di qualità del servizio percepito dagli utenti.

Vigilanza

Prosegue senza sosta, infine, l’attività di vigilanza sulla continuità della fornitura del servizio universale postale con particolare riferimento alle chiusure improvvise, aperture ritardate e chiusure anticipate degli Uffici Postali rispetto all’orario comunicato alla clientela.

Al seguente link è stata pubblicata anche la Delibera n. 19/18/CONS  che irroga a Poste Italiane S.p.A. una sanzione pari ad euro 20.000,00

relativa, ancora una volta, a ritardi nell’apertura di 4 uffici postali nella Provincia di Salerno.

Con riferimento ai precedenti casi di dispersione di corrispondenza dovuti ad alcuni portalettere di diversi operatori la Direzione ha informato ed informerà per ogni singolo futuro caso accertato anche le altre Autorità competenti in tema di mancato recapito di bollette dei servizi di energia, acqua (ARERA), comunicazioni elettroniche (Direzione Consumatori AGCOM), invii postali relativi a servizi finanziari e bancari (BANCA D’ITALIA e IVASS) al fine di far avviare tutte le attività a tutela dei consumatori danneggiati dal mancato recapito.

Infine con la delibera n. 77/18/CONS del 20 febbraio 2018, l’Autorità ha approvato il regolamento in materia di rilascio delle licenze per svolgere il servizio di notificazione a mezzo posta di atti giudiziari e comunicazioni connesse (legge 20 novembre 1982, n. 890) e di violazioni del Codice della strada (articolo 201 del d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285).

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

News

Modem libero, successo dell’evento di MDC

Pubblicato

il

Modem Libero: Grande successo per il II Workshop Nazionale sulla Net Neutrality organizzato ieri pomeriggio a Milano dal Movimento Difesa del Cittadino

Cittadini, professionisti, operatori del settore, giornalisti e comunicatori, hanno partecipato al Workshop nazionale di Modem Libero, tenutosi ieri pomeriggio a Milano ed organizzato dal Movimento Difesa del Cittadino, nell’ambito della campagna avviata all’interno della Free Modem Alliance.

Un importante momento di condivisione, un confronto aperto e costruttivo sulla Net Neutrality, sull’importanza del riconoscimento dei nostri diritti, sulla consapevolezza di come internet e le nuove tecnologie possano essere al servizio di tutta la collettività, incondizionatamente.

Un momento di crescita e consapevolezza, di ricognizione e informazione. L’opportunità offerta agli intervenuti di conoscere il senso profondo della norma europea, che in Italia viene sistematicamente violata; l’UE ha stabilito la libertà di scelta dei dispositivi e dei modem, imponendo una maggiore trasparenza nei confronti dei consumatori, intimando  agli operatori  la necessità di fornire notizie sulla libertà di scelta da parte degli utenti, circa il costo e l’acquisto, che potrà essere fatto non necessariamente tramite la compagnia telefonica.

Prezioso il contributo offerto dai relatori, tra i maggiori esperti del settore e membri della Free Modem Alliance, che in un abbraccio sinergico con il pubblico hanno messo a disposizione il proprio sapere ed ascoltato le sollecitazioni giunte dalla sala.

Sono intervenuti l’Avv. Francesco Luongo (Presidente Nazionale MDC) , la Dott.ssa Lucia Moreschi (Coordinatrice Regionale MDC Lombardia), Ivan Catalano (Esperto della rete già Deputato nella XVII legislatura), Gabriele Matteo Fiorentini (Giurista e responsabile coordinamento della Free Modem Alliance), Kostas Papadopulos (Allnet Italia) Giovanni Zorzoni (Consigliere Associazione Italiana Internet Provider -AIIP).

<<E’ stata una grande occasione di incontro e confronto, scambio e condivisione. Tutti insieme abbiamo cercato di fornire gli strumenti per difenderci, per combattere abusi ed imposizioni, per garantire e difendere i principi di libertà e trasparenza – spiega Francesco Luongo, Presidente Nazionale di MDC –  Grazie alla preziosa partecipazione degli esperti della Free Modem Alliance e di tutti i cittadini ed operatori del settore e professionisti della comunicazione intervenuti, si è costruito un bellissimo brainstorming che ha prodotto un risultato straordinario, in termini di informazione, sensibilizzazione e progettualità>>.

 

 

Continua a leggere

News

L’energia diventerà Moneta. Lo dice il futurista Federico Pistono

Pubblicato

il

 

 

Se vuoi sapere di più di questi temi, partecipa allo SHAPING VISIONARI del 18 e 19 giugno a Roma. Ultimi posti disponibili, per registrarsi usa questo Link e se vuoi essere ospite con sconto di Luigi Gabriele usa il codice promozionale con abbattimento del 70%  già inserito nel link .

Ci vediamo a Roma.

 

 

 

Continua a leggere

News

Benzina, sfonda la soglia di 2 euro a litro

Pubblicato

il

Il prezzo della benzina ha sfondato in Italia la soglia psicologica dei 2 euro al litro. Lo denuncia il Codacons, che segnala il rialzo dei listini dei carburanti con effetti enormi sui prezzi al dettaglio in tutti i settori.

“Sull’Autostrada del Brennero i distributori hanno adeguato i listini alla pompa con prezzi che raggiungono 2,08 euro al litro per la benzina – spiega il presidente Carlo Rienzi – I rincari però si registrano da settimane in tutta Italia, al punto che il nostro paese ha raggiunto il secondo posto in Europa per il prezzo del gasolio, secondi solo alla Svezia. Una situazione che impatta in modo pesante sulle famiglie, con rincari a cascata dei prezzi al dettaglio in tutti i settori, come certificato dagli ultimi dati Istat sull’inflazione”.

“Il Governo aveva promesso un intervento sulle accise che gravano sui carburanti, ma finora nessun provvedimento al riguardo è stato annunciato – prosegue Rienzi – Salvini e Di Maio devono intervenire con urgenza perché rincari e speculazioni sui carburanti determinano conseguenze negative sull’intera economia nazionale. Basti pensare che senza il peso delle tasse, l’Italia crolla dal secondo al 17° posto in Europa per il caro-gasolio”.

Continua a leggere