Il 2016 è stato definito come l’anno della Sharing Economy. Ma cos’è? Si parla di economia della condivisione riferendosi al valore che si produce condividendo online beni e servizi, guadagnandoci.

In occasione della Tavola Rotonda: “La sharing economy e lo sviluppo sostenibile: impresa, condivisione, profitto.”, del prossimo 19 maggio 2016 presso l’Aula Magna dell’Università Niccolò Cusano, la facoltà di Economia dell’Ateneo di Roma ha sviluppato l’infografica “Sharing economy: gli incredibili numeri della nuova tendenza in Italia” che mostra i dati sulla diffusione di questo modello economico.

Dall’home sharing , al car pooling, al social eating. Chi usa questa nuova forma di economia? Sono italiani con meno di 44 anni, alto profilo di istruzione, e per lo più provengono dal Nord Est. L’Italia, inoltre,  è tra i Paesi sul podio, al terzo posto, preceduta da Turchia e Spagna. Analizzando i dati presentati nell’infografica della Cusano,  la sharing economy è un trend in crescita: secondo le previsioni nel 2025 il fatturato raggiungerà un valore pari a 300 miliardi di euro.


Sharing Economy: tutti i numeri nella infografica di Unicusano

Infografica a cura della Facoltà di Economia di Roma di Unicusano