Segnaleremo ad AGCM e AGCOM

 Abbonati, in tempo fino al 30 settembre per recedere senza penali

Gli amanti del calcio e dei film su PAY TV, a partire dal 1° ottobre 2017, pagheranno ben 13 mensilità invece che 12, e questo perché il periodo di fatturazione non sarà più mensile ma quadrisettimananale, secondo decisione unilaterale di Sky.

L’attuale costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato quindi, ogni 4 settimane e non più su base mensile.

La nuova periodicità di fatturazione comporterà un aumento dell’8,6% per tutte le periodicità di fatturazione: mensile, bimestrale o annuale.

Tipo offerta

Prezzo pre rincaro/anno

Prezzo post rincaro/anno

SKY CALCIO

358,8€

388,7€

SKY FAMIGLIA

358,8€

388,7€

SKY SPORT

358,8€

388,7€

Il peso sui bilanci familiari ormai equivale al costo della bolletta elettrica annuale per una famiglia tipo, o a quattro volte il costo del canone RAI. Insomma nell’era dell’economia circolare è vero che la libertà di scelta è sacrosanta, ma siamo proprio sicuri che è meglio avere un abbonamento alla Pay Tv se poi rischiamo di non riuscire a pagare le bollette per accendere la stessa TV? Siamo proprio sicuri che sia un costo da sostenere in famiglia? Questa a è l’occasione giusta per capire che di Pay Tv si può fare a meno.

Nonostante online  ci siano soluzioni più economiche ed efficaci, come i servizi  per guardare film o la squadra del cuore, gli Italiani sono ultimi in Europa nella scelta di servizi net innovativi, e al contrario tra i primi affezionati ad un abbonamento costoso e poco flessibile. Il mercato italiano della PAY TV è tra i più ricchi d’Europa, è second solo a UK e Francia.

“#SKYITALIA cambia unilateralmente le condizioni contrattuali, portando a 28gg la durata dell’abbonamento/mese, come i furbetti della telefonia” – dichiara Luigi Gabriele Affari Istituzionali CODICI

 

 

Sappiate che avete il diritto di recedere gratuitamente dal contratto fino al 31 settembre, ovvero prima della riduzione a 4 settimane dell’abbonamento: fatelo! Con questi chiari di luna, si può arrivare a pagare fino a 388€ all’anno per vedere film e partite? Equivale all’intera spesa annuale per pagare l’energia di tutta casa.

Ma se proprio vogliamo, con gli stessi soldi si potrebbe andare 10 volte allo #stadio e 50 volte al #cinema.

 

Ricordiamo ai consumatori che potranno esercitare il diritto di recesso.

Non è previsto il pagamento di nessuna penale per chi lo chiede entro il 30 settembre 2017. Per farlo bisogna inviare una raccomandata A/R a Sky, Casella Postale 13057 – 20141 Milano e specificare nell’oggetto “Modifica delle condizioni contrattuali“.

Probabilmente essendo stati loro clienti, dal giorno successivo inizierete ad essere tartassati dai call center e da altre forme di marketing per farvi rientrare, magari con proposte accattivanti, ma vi ricordiamo questa è l’occasione giusta per cercare on line altri servizi più economici.

Ovviamente segnaleremo ad AGCOM ed Antitrust per fare aprire dei procedimenti sanzionatori contro la società.