Roma, 12 marzo 2015 – Quasi un cliente su due di Sky ha lamentato almeno un problema con l’emittente televisiva satellitare, secondo un’indagine dell’Adoc. Tra i più servizi più problematici al primo posto SkyGo, il 45% delle segnalazioni riguarda il servizio che permette di vedere i canali Sky su pc e dispositivi mobili.
“Dalle segnalazioni che ci sono giunte negli ultimi mesi il 48% dei clienti Sky ha lamentato almeno un problema con i servizi offerta dall’emittente satellitare nell’ultimo anno – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – la maggior parte dei problemi riguarda l’utilizzo del servizio Sky Go, specialmente in concomitanza con i principali eventi sportivi, come gli incontri di calcio della Seria A, o televisivi legati ai reality trasmessi sui canali satellitari. Gli utenti hanno rilevato difficoltà sia ad accedere alla visione dei contenuti sia a proseguire nella visione degli stessi, con il segnale che cade per ore. Benché il servizio sia gratuito, l’utilizzo del servizio è riservato in via esclusiva ai clienti Sky che pagano ogni mese ingenti somme per poi non avere, in pratica, un servizio di qualità e in linea con le aspettative. I clienti spesso hanno contestato anche il limite di due soli dispositivi per utilizzare il servizio, ai loro occhi eccessivamente riduttivo. Il resto delle segnalazioni riguarda: il non corretto funzionamento del decoder My Sky HD (24%), in particolare per quanto riguarda errori nella registrazione dei programmi e, in misura minore, nelle difficoltà legata al download dei contenuti on-demand, che avvengono spesso ad una velocità ridotta, anche per problemi legati alle connessioni internet; l’impossibilità di accedere ai canali del digitale terrestre utilizzando la Sky Digital Key: in questo caso il 20% dei clienti lamenta di non avere accesso ai canali regolarmente trasmessi in digitale terrestre, compresi i principali canali Rai e Mediaset. Una situazione particolarmente limitante soprattutto in occasione di eventi criptati trasmessi sui canali normalmente in chiaro che, quindi, non possono essere visti dai clienti Sky. L’ultima situazione, 8% delle segnalazioni, riguarda i blackout totali che saltuariamente si verificano, rendendo impossibile la visione dei canali Sky. Una situazione spesso legata a episodi di maltempo ma che si è verificata anche in situazioni di assoluta normalità. Come Adoc siamo assolutamente favorevoli alla presenza di una concorrenza di qualità nel panorama televisivo italiano ma i costi sostenuti dai clienti Sky spesso non trovano riscontro nella qualità del servizio offerto. Con questo invitiamo Sky a un confronto con i consumatori per migliorare i servizi offerti alla clientela”.
L’Adoc segnala anche le lamentele da parte dei consumatori relativamente alla pubblicità aggressiva, via call center, da parte di Sky, anche verso i propri clienti.
“Riceviamo continuamente segnalazioni da parte di consumatori esausti di ricevere chiamate pubblicitarie da parte di Sky, anche tre o quattro volte al giorno – continua Santini – crediamo che la pubblicità aggressiva sia, in generale, un comportamento scorretto e lesivo della privacy, che contestiamo apertamente. Per questo invitiamo Sky e tutte le aziende che adottano tali comportamenti a eliminarli dalla loro attività”.

Problemi segnalati di Sky
Problemi segnalati
% clienti
Blackout totale 8%
My Sky HD 24%
Sky Go 45%
Sky Digital Key 20%

N.B. Indagine basata su un campione di 130 consumatori