Una società che gestiva un ristorante a Treviso stava per essere letteralmente soffocata dai debiti, ma si è salvata grazie all’intervento del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) che l’ha assistita nelle operazioni di cessione dell’attività e al tempo stesso ha inviato a tutti i creditori una proposta di concordato stragiudiziale che prevedeva il pagamento dei debiti nella misura del 30%.
La società si era esposta per circa 15.000 euro verso il proprietario dell’immobile al cui interno si trovava il ristorante, circa 60.000 euro verso alcune banche e finanziarie, circa 10.000 euro verso i dipendenti e circa 30.000 euro verso i fornitori. Dopo una serie di diffide di pagamento e preavvisi di azioni legali, la società ha deciso di rivolgersi a MDC Treviso. L’Associazione, dopo averne esaminato la situazione economico-finanziaria e l’andamento dei conti, l’ha assistita nelle operazioni di cessione dell’attività e al tempo stesso ha inviato a tutti i creditori una proposta di concordato stragiudiziale che prevedeva il pagamento dei debiti nella misura del 30%. Dopo una lunga attività e diverse trattative intercorse sia con potenziali acquirenti che con i creditori, la cessione dell’attività è stata perfezionata e gran parte dei debiti onorata.
La sede MDC di Treviso si trova in via Galilei n.15 – Silea (TV), per chiedere consulenza e assistenza è possibile scrivere a treviso@mdc.it o telefonare al numero 0422/1835505. Altri sportelli in Veneto si trovano a Verona e Padova, tutti i riferimenti sul sito www.difesadelcittadino.it dove è possibile trovare anche maggiori informazioni sulla rete di sportelli MDC che su tutto il territorio nazionale aiuta i cittadini a far fronte al sovraindebitamento.