Dopo le rivelazioni di “Striscia la notizia” sul vincitore dell’ultima edizione di “Masterchef”, il Codacons studia azioni legali a tutela dei telespettatori abbonati Sky.

Se vi è stata una violazione del regolamento, e il concorso televisivo è stato effettivamente vinto da un cuoco professionista e non amatoriale, è evidente che gli spettatori della trasmissione hanno subito un danno – spiega l’associazione  – Vi sarebbe cioè una grave lesione della buona fede di chi assiste alle varie puntate di una trasmissione, credendo di seguire una gara tra cuochi amatoriali dello stesso livello, quando in realtà la presenza tra i concorrenti di un cuoco professionista inevitabilmente modificherebbe l’esito finale del concorso.

“Chiediamo a Sky e a Magnolia di dare informazioni certe ai telespettatori di “Masterchef”, comunicando il risultato delle loro indagini e i provvedimenti che intendono adottare di fronte alle tante prove fornite da “Striscia la notizia” – afferma il Presidente Carlo Rienzi – In assenza di risposte esaustive e celeri, non escludiamo di intentare una causa risarcitoria in favore dei telespettatori, che pagano abbonamenti a Sky anche per seguire programmi come “Masterchef”.