Rete Consumatori Italia apprezza lo sforzo di Poste Italiane di affrontare la grave perdita di quasi 850 milioni di euro garantendo i risparmiatori. E’ un segnale di serietà, anche se postumo, e di stabilità del sistema Paese. Ma per questa ragione, è necessario che da Poste arrivi un impegno che garantisca  l’intera restituzione delle somme agli ignari e sprovveduti risparmiatori, tratti in inganno dal buon nome della più grande azienda italiana.

L’incontro con i vertici di Poste Italiane, previsto a breve con i consumatori, dovrà essere risolutivo e porre sul tavolo offerte allettanti per i risparmiatori traditi. Nessun onere a carico di chi è stato raggirato.

Queste sono le condizioni di Rete Consumatori Italia per rinunciare all’azione di responsabilità verso gli amministratori che intenderemmo promuovere, qualora dall’Azienda non ci dovessero essere prese di posizione nette e garantiste nei confronti dei consumatori.

Sbagliare è lecito, risarcire è doveroso.

A queste condizioni potrà svilupparsi una collaborazione costruttiva, in caso contrario, Rete Consumatori Italia annuncia l’avvio di una azione collettiva risarcitoria a tutela dei risparmiatori traditi.

Nel frattempo i consumatori che abbiano sottoscritto obbligazioni immobiliari di Poste Italiane sono invitati a rivolgersi a Rete Consumatori Italia tramite la email: info@reteconsumatori.com o al numero verde 800.168.566 per chiedere il risarcimento del danno.