Il Codacons plaude all’iniziativa del Governo di cancellare di netto le clausole di salvaguardia alla legge di stabilità, che avrebbero portato a partire dal 2016 un aumento dell’Iva e delle accise sui carburanti.

“Con questa decisione è stato sventato un danno da 16,8 miliardi di euro per i cittadini, e una catastrofe per il sistema economico italiano legato agli effetti sui consumi derivanti dalle maggiori aliquote Iva e dall’incremento delle tasse sulla benzina – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Ora vigileremo affinché le clausole cancellate non escano dalla porta per rientrare dalla finestra, attraverso rincari di altre voci come tasse e imposte specie a livello locale” – conclude Rienzi.